Ultime news

18-4-2016
Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD 2016

Sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre è stato pubblicato il D.P.C.M. 21 dicembre 2015 recante l’approvazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale per l’anno 2016.

Il decreto conferma l’utilizzo del Modello introdotto nel 2015.

Restano pertanto immutate le modalità di presentazione, i diritti di segreteria e i soggetti obbligati. La trasmissione del MUD dovrà essere effettuata esclusivamente per via telematica, ad eccezione dei produttori iniziali che producono, nella propria unità locale, non più di 7 rifiuti, e per ogni rifiuto, utilizzano non più di tre trasportatori e tre destinatari.

Si rimanda all'allegato per chiarimenti e dettagli. 

 

 

 

 


 

 

 

 

 



 


Scarica gli allegati: 
 


6-4-2016
Privacy

La scrivente società informa che i dati personali da Voi fornitici o acquisiti nel contesto della nostra attività sono detenuti e trattati nel rispetto degli adempimenti previsti dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196.

L’interessato potrà esercitare i propri diritti come previsto dall'art. 7 del Codice della Privacy, rivolgendo richiesta scritta alla società, titolare del trattamento dati.


  


18-11-2015
ORARIO INVERNALE

Si comunica che a decorrere da Martedì 01 Dicembre 2015, l'impianto di Novate Milanese (Mi) via Vialba 78, rispetterà il seguente ORARIO INVERNALE:

  •  da Lunedì a Venerdì (festivi esclusi)
  • Mattina: dalle 7,00 alle 12,00 (scarico fino alle 11,45)
  • Pomeriggio dalle 13,00 alle 17,30 (scarico fino alle 17,15)

Scarica gli allegati: 
 


3-3-2015
La legge di conversione del decreto "milleproroghe" conferma il proseguimento del doppio binario per la tenuta da parte delle imprese della documentazione Sistri e dei relativi adempimenti
Fino al 31 dicembre 2015 imprese ed enti obbligati ad aderire al sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti saranno tenuti ad una doppia registrazione dei rifiuti (prodotti, trasportati o ricevuti) sia cartacea, basata su registri e formulari, sia informatica, senza incorrere in sanzioni per eventuali irregolarità.
Gli obblighi legati alla tracciabilità informatica dei rifiuti conviveranno quindi con i tradizionali adempimenti cartacei (Mud,formulari e registro carico e scarico).
Non si applicheranno dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 le sanzioni relative alle omissioni e violazioni in materia di Sistri e le sanzioni amministrative accessorie.
Al contrario dal 1° aprile 2015 scatteranno le sanzioni per mancata iscrizione e omesso pagamento del contributo Sistri previste dall'articolo 260 bis del D.lgs. 152/2006 che prevedono, in caso di rifiuti pericolosi,  una sanzione amministrativa pecuniaria da quindicimilacinquecento euro a novantatremila euro.

  


26-2-2015
Dichiarazione annuale MUD 2015

Sul supplemento ordinario n.97 alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri "Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2015"".

Il nuovo modello si è reso necessario per:  

  • Apportare alcune modifiche alle schede, in particolare per quanto riguarda le attività di gestione.
  • Migliorare le istruzioni, con riferimento, in particolare, alle informazioni sui materiali secondari e quelle contenute nelle autorizzazioni degli impianti di incenerimento e coincenerimento per quanto attiene alla capacità annua autorizzata.
  • Aggiornare la normativa di riferimento tenuto conto che, ad oggi, il SISTRI risulta ancora non completamente operativo e che il d.lgs. n. 151/2005 è stato abrogato e sostituito dal d.lgs. n. 49/2014 relativo al recepimento della direttiva 2012/19/CE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
  • Correggere alcuni refusi presenti nel DPCM 12 dicembre 2013 sia per migliorare le istruzioni rendendole più chiare al fine di evitare errori di compilazione che si sono verificati nell’utilizzo dell’attuale modello di dichiarazione sia per migliorare l’acquisizione di informazioni relative alle modalità di gestione dei rifiuti.

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento.

Il Decreto del Presidente del Consiglio del 27 dicembre 2014 contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni entro il 30 aprile 2015, con riferimento all'anno 2014, da parte dei soggetti interessati, immutati rispetto al 2014, che sono così individuati:

  1. Comunicazione Rifiuti speciali
    • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
    • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
    • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
    • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
    • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
    • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).
  2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
    • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.
  3. Comunicazione Imballaggi
    • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c).
    • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152
  4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
    • soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 151/2005.
  5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
    • soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.
  6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
    • produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

 Vi consigliamo comunque di consultare i siti delle proprie Camere di Commercio di appartenenza, nelle relative sezioni dedicate, per delucidazioni in merito.

I nostri uffici restano comunque a vs. disposizione per eventuali quesiti o chiarimenti. (tel.0233200769)


Scarica gli allegati: 
 


18-2-2014
Certificazione ISO 9001:2008

Si comunica che dalla data odierna, la nostra società ha variato l'Ente Certificatore avvalendosi della Società LL-C Certification S.R.O.

Il certificato ISO 9001:2008 è allegato.


Scarica gli allegati: 
 


18-2-2014
Certificazione ISO 14001:2004

Si comunica che dalla data odierna, la nostra società ha variato l'Ente Certificatore avvalendosi della Società LL-C Certification S.R.O.

Il certificato ISO 14001:2004 è allegato.


Scarica gli allegati: 
 


5-12-2013
Variazione Sede Legale

Comunichiamo a tutti i Clienti / Fornitori che a far data dal 03/12/2013 la Società ha trasferito la propria Sede Legale da Milano ai ns. uffici di Novate Milanese, via Vialba 78.

I ns. uffici sono a disposizione per dettagli e/o chiarimenti.

Si allega comunicazione in merito.


Scarica gli allegati: 
 


21-1-2013
Approvato nuovo Modello Unico Dichiarazione rifiuti anno 2013

Si informa che con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 dicembre 2012 (pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 213 della Gazzetta Ufficiale n.302 del 29-12-2012) è stato approvato il Modello Unico di Dichiarazione ambientale per l'anno 2013.

La trasmissione del MUD, dovrà essere effettuata per via telematica, con firma digitale, ad eccezione dei soggetti che producono, nell’unità locale, fino a 7 rifiuti e per ogni rifiuto, non utilizzano più di 3 trasportatori per 3 destinatari diversi.

Il nuovo modello dovrà essere utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile dell’anno 2013 ed entro il 30 aprile di ogni anno, con riferimento all'anno precedente e sino alla piena entrata in operatività del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri).

 


  


14-1-2013
Norme di accesso impianto Fisicompost

Ai fini delle norme che regolamentano la sicurezza nei luoghi di lavoro, alleghiamo disposizioni per l'accesso all'impianto di Novate Milanese.

Prima di accedere al sopracitato impianto, siete pregati di scaricare l'allegato, prenderne visione ed informare gli eventuali addetti che accederanno all'impianto, sia per lo scarico o carico dei rifiuti o per effettuare lavori o controlli di qualsiasi natura.

I nostri uffici sono a vostra disposizione, per qualsiasi chiarimento.


Scarica gli allegati: 
 


27-6-2012
SISTRI "LA SOSPENSIONE E' UFFICIALE!"

Sulla Gazzetta Ufficiale del 26 giugno è stato pubblicato il Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, recante "Misure urgenti per la crescita del Paese".
L’articolo 52 dispone:
-la sospensione di Sistri non oltre il 30 giugno 2013 per procedere alle ulteriori verifiche amministrative e funzionali del Sistema,
-la sospensione del pagamento dei contributi dovuti dagli utenti per l’anno 2012.
Viene inoltre confermato che la tracciabilità dei rifiuti continua ad essere disciplinata dal formulario di identificazione e dal registro di carico e scarico di cui agli articoli 193 e 190 del D. Lgs. 152/2006, nella versione precedente all’entrata in vigore del D. Lgs. 205/2010.

Fonte: www.tuttorifiuti.it


  


5-4-2012
Iscrizione Cat. 8 F

Informiamo che con il provvedimento nr. MI00194 del 08/03/2012 la Fisicompost risulta iscritta all'Albo Nazionale Gestori Ambientali - Sezione Regione Lombardia - c/o C.C.I.A.A. di Milano per la categoria di intermediazione nr. 8 classe F.

Alleghiamo copia della sopracitata Autorizzazione.


Scarica gli allegati: 
 


13-2-2012
Politica aziendale
La Direzione Fisicompost, in ottempranza alle norme certificative volontarie (ISO 9001 e 14001) che regolamentano gli aspetti ambientali e la qualità dei servizi offerti, ponendo particolare attenzione ai propri aspetti ambientali significativi (rumore, polveri, scarichi, ecc.) e alla soddisfazione dei proprii Clienti, verifica e controlla la qualità degli aspetti stessi, seguendo la traccia della Politica Aziendale allegata e alle Autorizzazioni ottenute.
Scarica gli allegati: 
 


23-9-2011
Nuova Autorizzazione Impianto Fisicompost

Comunichiamo che con decorrenza odierna, l'impianto di Novate Milanese, è autorizzato ai sensi della nuova Disposizione Dirigenziale nr. 7168/2011 del 22/07/2011. Pertanto tutti i formulari di conferimento dei rifiuti, dovranno riportare nella sezione "Destinatario" nello spazio dedicato all'Albo, i dati della Disposizione sopra riportata. Si allega la copia in pdf.


Scarica gli allegati: 
 


7-6-2011
dati Sistri

Comunicazione dati Sistri Per permettere una corretta comunicazione e gestione dei dati Sistri, verso Clienti e Fornitori, alleghiamo un prospetto sintetico che raggruppa le informazioni della Fisicompost.

Vi preghiamo, di compilare la parte che vi compete, rispondendo alle informazioni richieste e di farle avere al nostro ufficio.

Grazie per la collaborazione e buon Sistri a tutti !!!


Scarica gli allegati:  



1-6-2011
Regolamento di accesso Impianto Novate Milanese
ATTENZIONE Tutti gli operatori in transito dalla piattaforma di Novate Milanese, a far data dal 1° giugno 2011, per accedere all’impianto, dovranno OBBLIGATORIAMENTE attenersi alle disposizioni: “Regolamento di accesso” riportate ed esposte all’ingresso dell’impianto.

Dovranno dotarsi ed utilizzare i DPI previsti dalle norme sopra citate.


Scarica gli allegati: 
 


1-6-2011
norme Circolazione Interna Impianto Novate Milanese
ATTENZIONE Tutti gli operatori in transito dalla piattaforma di Novate Milanese, a far data dal 1° giugno 2011, per accedere all’impianto, dovranno OBBLIGATORIAMENTE attenersi alle disposizioni: “Circolazione interna” , riportate ed esposte all’ingresso dell’impianto.

Dovranno dotarsi ed utilizzare i DPI previsti dalle norme sopra citate.


Scarica gli allegati: 
 


19-4-2011
Iscrizione categoria 8

Si informa che la società Fisicompost S.r.l., ha presentato regolare domanda di iscrizione alla categoria 8 classe F

si allega, a titolo esaustivo, la copia del Protocollo.


Scarica gli allegati: 
 


2-3-2010
Questionario di autovalutazione del fornitore

FISICOMPOST è sensibile alla collaborazione con fornitori che, oltre alla qualità dei servizi o dei prodotti offerti, condividano l’obiettivo della tutela dell’ambiente.  La compilazione del questionario ci permetterà di conoscere meglio i nostri fornitori. Pertanto vi preghiamo gentilmente di rispondere al questionario che ha valore puramente informativo.

 

Si prega cortesemente di completare e rispedire via fax o e-mail il questioario in oggetto e le eventuali certificazioni ottenute al n. 02.3559829 

Scarica gli allegati: 
 


20-1-2010
Sistema Informatico di Tracciabilita'  Rifiuti

Si rende noto che sulla G.U. del 13.01.2010 è stato pubblicato il D.M. 17/12/2009 comunememte denominato SISTRI.

Alleghiamo nota informativa per chiarimenti.


Scarica gli allegati: 
 


14-1-2010
Politica Fisicompost

Alleghiamo Politica Fisicompost.

Per dettagli e/o chiarimenti, contattare Responsabile SQA Fisicompost.


Scarica gli allegati: 
 


7-1-2010
Orari Apertura impianto Novate

L'impianto di Novate Milanese è aperto da lunedì a venerdì, rispettando i seguenti orari:

Mattino dalle 7,00 alle 12,00

Pomeriggio dalle 13,00 alle 18,00

per le operazioni di scarico rifiuti, si prega di arrivare almeno un quarto d'ora prima degli orari di chiusura impianto.


  


25-5-2009
Il Registro dei Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE)
Il Decreto legislativo n. 151/2005, disciplina la raccolta e il recupero dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE). Il Decreto Ministeriale n. 185/2007 ha istituito, presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, il Registro nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei Raee, allo scopo di definire le quote di mercato in base alle quali gli oneri di gestione del sistema di raccolta e il recupero dei RAEE vengono ripartiti tra i produttori.
Il produttore di apparecchiature elettriche ed elettroniche soggetto agli obblighi di finanziamento del sistema, può immettere sul mercato dette apparecchiature solo a seguito di iscrizione presso la Camera di Commercio di competenza.

  


25-5-2009
TRASPORTO DEI PROPRI RIFIUTI: VARIAZIONE DEGLI IMPORTI DEI DIRITTI DI SEGRETERIA
Dal 1 luglio 2008, in base al decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 16 giugno 2008, saranno applicati i seguenti importi per i diritti di segreteria delle imprese iscritte o che intendono iscriversi per il trasporto dei propri rifiuti (art. 212, comma 8, D.lgs. 152/2006 come sostituito da art. 2, comma 30, D. lgs. 4/2008):
  • ISCRIZIONI/MODIFICHE EURO 10,00
  • CANCELLAZIONI DALL'ALBO EURO 0

Per le cooperative sociali gli importi sono ridotti del 50%

DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA DA TENERE SUI MEZZI

  • Copia autentica del provvedimento d’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali o, in alternativa, fotocopia del provvedimento allegata a dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante la conformità della copia all’originale, così come prescritto dal provvedimento stesso.

2.    Formulario di identificazione del rifiuto di cui all’articolo 193 del D. Lgs. 152/2006.

SANZIONI   (art. 256, D. Lgs. 152/2006)
Attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Chiunque effettua una attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione, iscrizione o comunicazione di cui agli articoli 208, 209, 210, 211, 212, 214, 215 e 216 è punito:

a) con la pena dell'arresto da tre mesi a un anno o con l'ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro se si tratta di rifiuti non pericolosi;

b) con la pena dell'arresto da sei mesi a due anni e con l’ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro se si tratta di rifiuti pericolosi.


  




Home | Azienda | Servizi | News-Eventi | Iso 9001:2000 | Codice Etico – L. 231/2001 | Autorizzazioni | Dove Siamo | Contatti


FISICOMPOST S.r.l. - Sede operativa - Via Vialba, 78 - 20026 Novate Mil.se - Milano - C.F. - P.IVA 10964950157 - fisicompost@fisicompost.com